Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Corpi in rivolta, spazi urbani, conflitti e nuove forme della politica :: il video della presentazione

Scritto da Redazione on .

Il 6 aprile 2016 si è svolta, presso il Centro delle donne di Bologna, la presentazione del libro Corpi in Rivolta, Spazi Urbani, Conflitti e nuove forme della Politica di e con Federica Castelli. Sono intervenute Giulia Sudano (Associazione Orlando) e Carlotta Cossutta (ricercatrice precaria).

Cosa significa protestare per le strade, perché occupare uno spazio nella città? Veniamo da un recente risveglio, da anni che hanno riportato la politica nelle piazze e nelle strade. In tutto il mondo uomini e donne sono scesi in piazza manifestando un’urgenza condivisa di resistenza, di riappropriazione degli spazi e della capacità di agire e fare politica a partire dalle vite. Come comprendere la specificità di queste esperienze? Perché chiamarle rivolte urbane e non rivoluzioni? Quali sono gli strumenti per leggere una rivolta senza astrarre, generalizzare, neutralizzare? Stare per le strade è pratica di che crea lo spazio per la rivolta e contemporaneamente dispone un modo affettivo di vivere lo spazio urbano. Durante una protesta, la corporeità è esposta in tutta la sua intensità appassionata e vulnerabile. Il corpo al centro permette di cogliere la relazione che questi eventi intessono con gli spazi urbani, il nuovo senso della politica che propongono e i rapporti tra uomini e donne nel momento della protesta.

Riprese di Emanuela Cameli - video a cura del Server Donne.

Presentazione del libro Corpi in rivolta, spazi urbani, conflitti e nuove forme della politica from Server Donne on Vimeo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna