Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Femminismo senza frontiere - Elda Guerra intervista Raffaella Baritono

Scritto da Redazione on .

Elda Guerra intervista Raffaella Baritono, curatrice del libro Femminismo senza frontiere. Teoria, differenze, conflitti di Chandra Talpade Mohanty.

Una conversazione sui saggi di Chandra Talpade Mohanty in cui si discutono questioni cruciali della politica e della riflessione teorica femminista contemporanea: il rapporto tra riconoscimento delle differenze e ricerca di un nuovo universalismo; il nesso tra riflessione teorica e attivismo femminista.

Da Mumbai a Occupy Wall Street: è questo l'ideale filo rosso che Chandra Talpade Mohanty traccia nella prefazione all'edizione italiana del suo "Feminism without Borders". Dal sud al nord del mondo, le donne sono protagoniste dei movimenti di lotta nati per denunciare e combattere gli effetti perversi dei processi di globalizzazione economica. Le loro battaglie contro lo sfruttamento, la privatizzazione dei beni comuni, la riproposizione di assetti patriarcali costituiscono il terreno di nuove forme di soggettività femminile, ma anche di costruzione di solidarietà transnazionali, di legami fra i femminismi del nord e del sud del mondo, dopo che si sono svelati i meccanismi che hanno riproposto, anche nei rapporti fra donne, dinamiche di potere caratterizzate da logiche di classe, razza ed etnia. Proprio a partire dalle tensioni e dal riconoscimento delle asimmetrie di potere che storicamente hanno attraversato i movimenti delle donne a livello globale, infatti, si possono individuare per Mohanty nuove forme di solidarietà che hanno come sfondo comune l'anticapitalismo e l'antimperialismo.

Video a cura di Federica Fabbiani e Marzia Vaccari

Femminismo senza frontiere - Elda Guerra intervista Raffaella Baritono from Server Donne on Vimeo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna