Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Lettera aperta dell'Associazione Orlando alle deputate del Partito Democratico

on .

Alle deputate del Partito Democratico,
condividiamo e approviamo l’interpellanza parlamentare presentata dal PD su vostra iniziativa, con cui chiedete che il Presidente del Consiglio renda conto in Parlamento delle frequentazioni, delle confusioni e promiscuità tra ambiti personali e funzioni pubbliche.

Già in molte, donne del femminismo e dell’associazionismo, come noi dell’Associazione “Orlando”, donne dei media e della società civile, abbiamo espresso preoccupazione e indignazione per le conseguenze che “il sistema di scambio tra relazioni sessuali, denaro e potere”, come voi dite, ha sia sulla istituzioni democratiche, sia sulla rappresentazione e rappresentanza femminile.

Non riteniamo, infatti, che quelli del Presidente del Consiglio siano comportamenti privati, bensì azioni pubbliche, che svelano e modificano, in peggio, i rapporti di potere tra i sessi nel nostro paese, introducendo una preoccupante novità. Esse devono indurre tutte noi a studiare e comprendere, con prospettiva di donne, che cos’è oggi la politica, ad esprimere sempre e pubblicamente il nostro giudizio, ad agire nei nostri differenti luoghi e insieme, con differenti e coordinate modalità, per affermare l’autonomia, la dignità, la libertà delle donne in Italia.

Associazione “Orlando”

Leggi anche:
Escort, le deputate Pd all'attacco
Società italiana delle storiche. Rompere il silenzio: una scelta di forza
L'Italia, il potere e il silenzio delle donne di Nadia Urbinati

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna