Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


La presidente della repubblica? di Monica Lanfranco

on .

Gli anni di attivismo femminista mi hanno rafforzata nell’opinione che è necessario dire forte e chiaro, soprattutto a chi si affaccia con occhi e mente più giovane alla società e all’impegno, che NON basta essere dentro ad un corpo sessuato per garantire una visione e uno sguardo alternativo al dominio, al potere e al patriarcato. Non basta essere gay per empatizzare con la differenza e il disagio (il leader olandese xenofobo Pim Fortuyn, ucciso qualche anno fa, era gay); non basta il colore della pelle per stare dalla parte dei deboli (Condoleeza Rice era nera), non basta essere donna per sentire sulla pelle l’urgenza di laicità e uguaglianza (l’on. Binetti, l’on Santanchè sono donne, e mi fermo solo per motivi di spazio).

Comunicato Stampa dell'Associazione Orlando e del Centro delle donne: piena solidarietà a Federica Salsi

on .



Le donne dell’Associazione Orlando e del Centro di documentazione di Bologna esprimono simpatia e solidarietà a Federica Salsi, vittima di una cultura politica e di un linguaggio barbaro e primitivo.

Sosteniamo con forza la sua presenza autonoma e libera sulla scena pubblica.  

Eccellenze sagge e di solito silenziate, di Giancarla Codrignani

on .

Due fatti appaiono oggi più chiari, che siamo tutti su un piano inclinato su cui si farà fatica a stare in piedi anche l'anno prossimo; e che, nella disgustosa corruzione del paese, appare finalmente chiaro che, anche se nessuno si salva dal contagio, per fortuna "non tutti sono uguali".

Bianca Pomeranzi prima candidata eletta al Cedaw

on .

Con 132 voti, l’Assemblea Generale dell’ONU a New York ha eletto oggi al primo turno la candidata italiana al Comitato per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne (CEDAW), Bianca Maria Pomeranzi, risultata prima in assoluto.

Ricordando Olga Prati, di Paola Zappaterra

on .

E’ scomparsa Olga Prati. Aveva militato nella Resistenza, aderendo al Partito d’Azione; fu quindi tra le fondatrici dell’Unione donne Italiane, che presiedette a Ravenna negli anni del dopoguerra.