Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Noi siamo con Laura e con le altre - La Convenzione No More contro la violenza sulle donne – femminicidio

on .

La Convenzione No More contro la violenza sulle donne – femminicidio esprime solidarietà alla Presidente della camera Laura Boldrini bersaglio politico trasformato in bersaglio di genere ed esposta a violenza pubblica sulla bacheca di facebook del leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, con centinaia di commenti sessisti e violenti contro la presidente. Questi gravissimi fatti sono il risultato del perdurare di una cultura machista che trasforma il dissenso politico in linciaggio e feroce violenza mediatica, che oggi trova purtroppo nel web una delle espressioni più deprecabili.

Vogliamo ribadire la necessità immediata di un cambio di rotta di questa cultura sessista e maschilista italiana che si esprime in violenza contro le donne – femminicidio in tutte le sue forme, compresa quella mediatica e virtuale, in quanto ne condivide l’humus simbolico su cui la violenza contro le donne nasce e si moltiplica. La violenza contro le donne è trasversale e non ha colore politico né partitico. Lo dimostrano i recenti eventi che si sono susseguiti nei giorni scorsi alla Camera dei Deputati anche con aggressioni fisiche e verbali verso deputate di forze politiche diverse: la deputata Loredana Lupo colpita fisicamente dal questore Dambruoso e le deputate del Pd aggredite verbalmente dal deputato grillino massimo De Rosa.

Ricordiamo che “la violenza nei confronti delle donne è una violazione dei diritti umani e una forma di discriminazione contro le donne, e comprende tutti gli atti di violenza fondati sul genere che provocano, o sono suscettibili di provocare, danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica, economica, comprese le minacce di compiere tali atti”, come scritto nella “Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica” (Istanbul, 2011).

Tale Convenzione è stata ratificata in Italia a giugno del 2013 con il voto unanime di un’aula che ha il dovere di assumersene la responsabilità diretta, sia nella politica che nel comportamento e nel linguaggio dei singoli: tra onorevoli e all’interno dei partiti o nelle diverse coalizioni, compresi i/le militanti o i/le semplici simpatizzanti.

UDI – Unione Donne in Italia
Casa Internazionale Delle Donne,
D.i.Re - donne in rete contro la violenza
GiULiA – Giornaliste Unite Libere e Autonome
Piattaforma CEDAW “30anni lavori in corsa CEDAW”: Fondazione Pangea onlus
Giuristi Democratici, Be Free, Differenza Donna, Le Nove, Arcs-Arci, Action Aid, Fratelli dell’Uomo (Casa Internazionale delle Donne)

Link: http://www.udinazionale.org/images/udi/pdf/no-more_convenzione.pdf
--
UDI - Unione Donne in Italia
Sede nazionale Archivio centrale
Via dell’Arco di Parma 15 - 00186 Roma
Tel 06 6865884 Fax 06 68807103
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.udinazionale.org

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna