Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Welcome Home :: a story about a queer elderly community in Berlin - un progetto di Silvia Radicioni e Silvia Maggi

on .

Un film di Silvia Maggi | Studi e ricerche di Silvia Radicioni | Interviste a cura di Silvia Radicioni e Silvia Maggi

Un sogno divenuto realtà. A Vilnius inaugura il Centro di Risorse e Documentazione dell’Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere - di Tilly Vriend

on .

“Un sogno divenuto realtà”: con queste parole è stato inaugurato il primo Ottobre 2013 il nuovo Centro di Risorse e Documentazione dell’Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere di Vilnius, Lituania. Gli esperti nel campo si sono riuniti per condividere sogni e visioni per un nodo centrale dell’informazione sull’uguaglianza di genere.

Atria: spazi fisici e virtuali per la storia delle donne e del femminismo

on .

Atria, dal plurale di atrium, è il nome dell’Istituto che da quest’anno unisce ad Amsterdam Aletta (Institute for Women’s History) and E-Quality (Information Centre for Gender, Family and Diversity Issues) in un unico spazio. Uno spazio, appunto, plurale.

La ragazza in rosso, la forza della nonviolenza di La ragazza in rosso, la forza della nonviolenza di Monica Lanfranco

on .

Ha ragione Michele Smargiassi, nel suo commento alle foto che arrivano dalle manifestazioni in Turchia contro l’abbattimento di un parco pubblico per fare spazio a un centro commerciale e ad una mega moschea, quando sostiene che le immagini non raccontano tutta la verità di un evento. Alcune icone che nel secolo breve hanno segnato la storia umana, tuttavia, sono definitive e fortissime fonti ispirative: creano memoria, nutrono l’azione perché indicano strade da seguire, individualmente e collettivamente, e dicono più di mille parole.

Inchiesta :: Hebe de Bonafini: Lettera al Papa Francisco

on .

Pubblichiamo la lettera indirizzata a Papa Francesco di Hebe de Bonafini scritto da La Plata in data 21 marzo e pubblicata su Inchiesta del 14 marzo sezione “Culture e Religioni”. La lettera è stata tradotta dalla prof. Letizia Bianchi.