Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Solidarietà ad Asmae Belfakir per la libertà di scelta e di azione delle donne

on .

L'associazione Orlando si unisce alla Comunità Islamica Bolognese nell'esprimere piena solidarietà ad Asmae Belfakir, praticante avvocata dell'ufficio legale dell'Università di Modena e Reggio, allontanata da un'aula di tribunale a causa del suo rifiuto di togliersi il velo in seguito alla decisione del giudice, Giancarlo Muzzarelli, presidente della seconda sezione del TAR.

Orlando, attraverso il Centro delle Donne di Bologna,la Biblioteca Italiana delle Donne e l'Archivio storico delle donne, è impegnata da più di trentanni nella pratica di conoscenza e scambi tra donne con provenienze, culture, tradizioni e religioni diverse. Per questo motivo, ritiene che questa azione sia fortemente lesiva della libertà di scelta delle donne. Tanto più in questo tempo storico in cui si impone la necessità di un dialogo intereligioso e interculturale per garantire una convivenza pacifica all'interno della nostra società in continuo cambiamento. Come parte della rete cittadina attiva nel progetto dell'Istituzione per l'inclusione sociale e comunitaria Don Paolo Serra Zanetti, "Per un dialogo interreligioso e interculturale", che promuove la libertà e il rispetto dei diritti delle donne nelle varie religioni, Orlando non può non sentire questa azione come l'ennesima manifestazione di una pericolosa islamofobia e come una provocazione di divisioni tra le comunità che vivono nella nostra città.

Orlando ribadisce con forza che non debba esistere un'unica modalità di emancipazione e che debba essere in ogni caso rispettata la libertà di scelta e di azione delle donne.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna