Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


L'arte declinata al femminile. La biblioteca di Ida Gianelli

on .

Come nella migliore tradizione dei luoghi di donne, una fortunata rete di relazioni ci ha portato in dono la ricca biblioteca privata di Ida Gianelli, figura di spicco dell’arte contemporanea, già direttrice del Museo Castello di Rivoli e ora consulente del Centre Pompidou.

Il disprezzo per le donne in una maglietta di Monica Lanfranco

on .

La buona notizia: grazie alla segnalazione in rete e sui social network, tra le altre, dell’associazione Il Cacomela, che promuove, sulle alture di Modena, una scuola autogestita libertaria per bambine e bambini delle elementari, la Società autostrade ha provveduto a far rimuovere, da un autogrill nella zona di Anagni, una collezione di magliette sessiste, diffuse in molte altre stazioni di servizio.

Campagna di Crowdfunding :: La Signorina Kores e le Altre: la mostra che vuole raccontare le donne lavoratrici degli anni ‘50 e ‘70

on .

La Signorina Kores e le Altre è una mostra, ideata dall'Enciclopedia delle Donne, il cui obbiettivo è fare spazio alle donne reali, alle loro esperienze individuali e comuni, che raramente trovano spazio per essere raccontate. Tuttavia, la mostra affronta il tema da una prospettiva originale: ci fa rivolgere uno sguardo ad un passato recente, portando lo spettatore alla Milano degli anni 1950 -1970.

Punk Women e Riot Grrls - Rosi Braidotti @ First Supper Symposium - online la traduzione in italiano

on .

Questo Paper è stato redatto in occasione del First Supper Symposium, tenutosi a Oslo il 12 Maggio 2014, ed è stato preceduto da una conversazione tra Nadya Tolokonnikova e Masha Alyokhina, membre delle Pussy Riot, Rosi Braidotti e Judith Butler. I materiali dell’evento sono reperibili al link: www.thefirstsuppersymposium.org. Di seguito la traduzione in italiano a cura di Angela Balzano.

Online il primo numero della rivista internazionale gender/ sexuality/ italy (g/s/i)

on .

Riceviamo e volentieri diffondiamo la notizia della pubblicazione del primo numero della rivista internazionale online gender/sexuality/italy (g/s/i).