Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Vogliamo molto di più della 194 :: la contro-manifestazione della Favolosa coalizione

on .

Moltopiùdi194 sabato 13 giugno: le surfiste dell’autodeterminazione in piazza del Nettuno dalle ore 7.30

Coordinamento IO DECIDO :: nessuna piazza, nessun giardino, nessuna strada per la preghiera contro l'aborto

on .

Il coordinamento IO DECIDO, che riunisce le esperienze delle operatrici sanitarie, della società civile e storiche associazioni femminili bolognesi, esprime il propria dissenso nei confronti dell’annunciata manifestazione “9 ore di preghiera contro l’aborto e per il referedum abrogativo della legge 194” a Bologna il 13 giugno p.v. inizialmente prevista davanti l’Ospedale Maggiore, luogo di cura. Tale manifestazione umilia le donne bolognesi tutte, offende le lavoratrici e i lavoratori che, ogni giorno, devono prestare il loro lavoro con serenità e professionalità, inquina un luogo laico che deve rimanere a disposizione esclusiva dei degent e dei loro parenti.

Antiabortisti molestatori e disturbatori - di Milli Virgilio

on .

Innanzitutto, non chiamiamoli “i preganti”. Non conferiamo noi dignità di sentimento religioso a manifestanti contro il diritto femminile di interrompere una gravidanza non desiderata. E men che meno a chi si propone di assumere iniziative legislative (promuovendo un referendum abrogativo)!

UDI :: 13 Giugno 2015: ritorno al medioevo

on .

Ancora una volta la Legge 194 torna ad essere il bersaglio di attacchi di stampo integralista e misogino che hanno il solo obiettivo di alimentare comportamenti violenti. Attraverso l’attacco a questa legge si intende minare la libertà e autodeterminazione delle donne, imporre una visione del mondo patriarcale, autoritaria, violenta e sostanzialmente razzista.

Atlantide (ri)apre le Porte! [venerdì 19 settembre, ore 19]

on .

L’estate è ormai trascorsa e, nelle piogge che l’hanno funestata, sono proliferati gli sgomberi di esperienze sociali autogestite, la maggior parte in città governate da giunte più o meno “arancioni”. Volturno Occupato, ZAM, Lambretta, Cinema America, Hobo, Bios Lab: da Roma a Bologna, da Genova a Milano, la lista è lunga.