Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Magazine

Il magazine del Server Donne ha l'obiettivo di pubblicare contenuti, fare informazione e produrre riflessioni in chiave sessuata per caratterizzare la presenza delle donne nei nuovi media e raccogliere/diffondere altre voci, altre visioni, altre idee. Non solo organo di informazione multimediale, ma vera e propria presenza "politica" con l'intento di creare un nuovo linguaggio di comunicazione con codici grafici e comunicativi specifici e personali.

Finalmente libera Clementina Cantoni

on .

Ancora ieri si rinnovavano gli appelli alla liberazione della volontaria rapita 24 giorni fa dal presidente della Repubblica Ciampi e dall’Associazione Ong Italiane, quando è giunta la notizia che Clementina è finalmente libera e domani arriverà in Italia. Coloro che avevano tenuta alta l’attenzione sulla vicenda tirano un sospiro di sollievo.

Referendum PMA. Per il Voto, oltre il Voto: Libere Riflessioni di Donne Differenti

on .

Il 7 Giugno l’Associazione “Orlando” insieme a GIUdIT – Giuriste d’Italia, ha organizzato un incontro/dibattito dal titolo “Referendum PMA. Per il Voto, oltre il Voto: Libere Riflessioni di Donne Differenti”. A Bologna pioveva a dirotto, ma i numerosi intervenuti, stretti in una sala al coperto dell’ex convento di Santa Cristina, si sono trattenuti fino alla mezzanotte dando vita ad un intenso dibattito.

Terzo grado a Giovanna Grignaffini: Bene Cofferati, ma c’'è tanto da fare

on .

In collaborazione con la rivista Svela Bologna, pubblichiamo l'intervista di Francesca Druidi a Giovanna Grignaffini, docente di cinema al DAMS di Bologna e dal 1994 impegnata sul fronte politico. Attualmente è capogruppo dei Ds nella Commissione permanente di Cultura, scienza e istruzione. Giovanna Grignaffini si racconta, con lo sguardo puntato al presente e al futuro. Le foto sono di Marco Zappia.

Indipendentemente dal quorum di Katia Zanotti

on .

Siamo ormai agli ultimissimi giorni di una campagna referendaria condotta tutta in salita. Il fronte astensionista è molto agguerrito e aggressivo nel sollecitare indifferenza e rifiuto di riflessione e confronto su temi così eticamente sensibili.

Referendum PMA. Per riprendere la riflessione comune. Alcuni spunti da cui partire...

on .

L'Associazione Orlando invita alla lettura di una serie di documenti in vista dell'approssimarsi della data referendaria (12 e 13 giugno). Si tratta di proporre un ragionamento comune e continuativo sul desiderio di maternità e sul pensiero della nascita che in libertà e responsabilità le donne hanno prodotto, sull'intervento delle tecnologie nei processi riproduttivi e il mutamento di scenario che ciò ha indotto. Al di là degli schieramenti, a favore di "libere riflessioni di gruppi e singole/i differenti".

Fecondazione assistita secondo la Legge 40 di Giancarla Codrignani

on .

Torno su un argomento che non a tutti appare significativo, anche perché le domande sono tante e i problemi nuovi scomodano. Eppure diventare meno ignoranti - andando in giro a parlare, mi rendo conto che sono pochi quelli che sanno come nascono i bambini - dovrebbe fare piacere.

Procreazione medicalmente assistita: ai margini e nel cuore di una legge

on .

Attorno alla procreazione assistita c’è un spessore di tenebra. È impastato di vari elementi. Del silenzio delle donne che hanno fatto esperienza di PMA – o della moderazione che è stata imposta alle loro testimonianze. Della sostanziale falsità che circonda le intenzioni del legislatore, pressato tra l’obbedienza alle leggi non scritte sul funzionamento (e sul finanziamento!) della ricerca scientifica e sulla pratica medica e l’adesione alle volontà di potenza delle gerarchie ecclesiastiche.

Non solo referendum: una prospettiva femminista sulle biotecnologie applicate alla nascita

on .

“Non solo referendum” è il titolo del documento che invitava ad incontrarsi per mettere in comune pratiche e discorsi sui temi relativi ai referendum del 12 e 13 giugno. Mentre in tutta Italia si moltiplicano le iniziative per favorire un voto consapevole, l’appuntamento di sabato 21 maggio alla Casa Internazionale delle Donne di Roma ha l’obiettivo di offrire le basi per un percorso di lungo periodo, di cui il momento referendario sarà solo una tappa.