Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Magazine

Il magazine del Server Donne ha l'obiettivo di pubblicare contenuti, fare informazione e produrre riflessioni in chiave sessuata per caratterizzare la presenza delle donne nei nuovi media e raccogliere/diffondere altre voci, altre visioni, altre idee. Non solo organo di informazione multimediale, ma vera e propria presenza "politica" con l'intento di creare un nuovo linguaggio di comunicazione con codici grafici e comunicativi specifici e personali.

Non potrai mai D.i.Re di essere sola!

on .

Questa campagna dell’Assocazione D.i.Re, lanciata per il 25 novembre 2014, Giornata mondiale contro la violenza alle donne, è stata ideata da Mery Pettinari e Barbara Rossi dell'Agenzia Bluefactor che hanno messo la loro professionalità, passione e impegno ad accogliere le nostre idee e chieste in modo volontario e gratuito. Le foto sono di operatrici e volontarie dei Centri antiviolenza di D.i.Re impegnate da anni nella lotta contro la violenza alle donne.

E lo chiamano giornalismo di Monica Lanfranco

on .

Estate 2007, Parigi: a usare la parola ‘salope’, (una variante di putain, puttana, ma lievemente più forbita) è stato Patrick Devedjian, segretario del partito del capo dello Stato Nicolas Sarkozy, che si stava compiacendo con il parlamentare del suo schiaramento, Michel Havard, per aver battuto Anne-Marie Comparini, ex deputata dell’Udf, il partito centrista di Francois Bayrou. Entrambi erano infatti candidati alle allora legislative a Lione. Il video li ritrae belli tronfi, gran pacche sulle spalle, quel tipico atteggiamento fisico dei maschi che indicano con il linguaggio del corpo, prima ancora che con le parole, che sono consapevoli del dominio che posseggono e che esercitano legittimamente: Dio, la Patria e l’essere possessori di un pene li rende ciò che sono.

L'arte declinata al femminile. La biblioteca di Ida Gianelli - il video dell'incontro

on .

Da Artemisia Gentileschi a Laurie Anderson, da Georgia O’Keeffe a Frida Khalo, da Niki De Saint Phalle a Grazia Toderi, ma anche Meret Openheim, Sonia Delunay, Louise Nevelson sono solo alcune delle protagoniste di una straordinaria collezione di libri d’artista che Ida Gianelli, figura di spicco dell’arte contemporanea, già direttrice del Museo Castello di Rivoli e ora consulente del Centre Pompidou, ha donato alla Biblioteca Italiana delle Donne.