Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.

In evidenza

Ass. Orlando



Voci, Visioni e Azioni di donne. Sistema informativo di genere - 1996-2018

Scritto da Administrator on .

In seguito alla diffusione dell'ICT, le donne in particolare sembrano correre rischi di esclusione, rischi che sono diversi a seconda delle diverse classi di età e livelli culturali. Siamo quindi convinte che le nuove tecnologie della comunicazione meno che mai nel caso delle donne possano venire affidate in modo disinvolto a logiche di mercato, che trasformino la cittadina in pura consumatrice di servizi elettronici. Al contrario, esse debbono venire attivate come strumento di formazione personale e di sostegno alla crescita di nuovi soggetti collettivi.

 

La regione Emilia-Romagna e la città di Bologna grazie a un favorevole milieu d’innovazione (presenza della rete Lepida RER , della rete Almanet Università di Bologna, della rete Iperbole Comune di Bologna - prima Rete Civica a livello europeo - di grossi poli tecnologici) ha, tra molte altre iniziative, assecondato l’esperienza, riconosciuta anche a livello internazionale (partecipazione all’Internet Governance Forum Italia), del Polo Tecnologico dell’Associazione di donne Orlando.

 

Spaziando in molteplici direzioni per dotare di senso il dispositivo dell’imparare usando e dell’imparare facendo del paradigma informazionale, le attività del Polo - in corso di ripensamento  e ridefinizione nel mutato contesto tecnologico-digitale - si sono sviluppato secondo tre direzioni piste di lavoro: 

1) gestione dell’infrastruttura in un’ottica di indipendenza sia tecnica sia politica con conseguente creazione di uno spazio pubblico virtuale di genere (Server Donne); 

2) produzione di nuovi media ed indagine sull’accesso, sulla partecipazione e sull'opportunità di carriera alle donne nelle professioni dell’ICT (PorticoDonne anno 2002); 

3) progettazione di software e modellizzazione di percorsi formativi e di accompagnamento per fare emergere e riconoscere le competenze delle donne in settori a forte assetto tecnologico (TechnéDonne 2005).

Durante la realizzazione di questi progetti, sono stati organizzati percorsi formativi: corsi di alfabetizzazione informatica, per Bibliotecarie online con competenze di genere, Assistenti tecniche per la mediazione informatica delle donne anziane, Giornaliste online, Sistemiste, Assistenti tecniche informatiche.

 

L’attenzione si è concentrata negli anni su attività  innovative e aggregative di informazioni e di produzione culturale accompagnate dalla realizzazione di artefatti tecnologici che abitano al Re, dando un contributo alla sua costruzione e mantenimento nel tempo da un altro punto di vista. I più significativi: il motore di ricerca “Cercatrice di Rete” (progetto concluso), Biblioteca digitale delle Donne, la gestione/costruzione di identità sui vari social network, la realizzazione del social di women (vedi al link social.women.it - progetto concluso), i nuovi scenari dell’editoria digitale (EBOOK @ WOMEN) e dell’informatica della sussistenza (R@W - RECYCLE @ WOMEN - progetto concluso).

 

 

Dal Server Donne al progetto  di Hub digitale "theNewWomen.it"

 

Per continuare sulla strada intrapresa dalla metà degli anni Novanta, è’ stata messa in campo una nuova progettualità con theNEWomen.it che vuole essere l’evoluzione dell’ecosistema digitale dell’Associazione Orlando, innovativo e nello stesso tempo in continuità valoriale con quanto fatto fino ad oggi. 

I cambiamenti disruptive dell’ultimo decennio e lo sviluppo tecnologico rendono necessario un ripensamento complessivo e dei servizi digitali resi disponibili, un ridisegno delle funzionalità che abilitino un sistema aperto, flessibile, sostenibile, condiviso tra tutte le realtà che ruotano attorno al [HUB] Orlando:

 

●      Associazione, attività delle socie e dei Gruppi di approfondimento

●      Centro delle donne, attività delle varie presenze che ruotano e agiscono attorno e a fianco del     Centro, luogo di luoghi.

●      Biblioteca Italiana delle Donne e dell’Archivio di Storia delle Donne [accesso dinamico e integrato al patrimonio, servizi, attività]

 

Obiettivo politico-strategico prioritario di theNEWomen.it è quello di costruire ponti tra generi, generazioni e genti, funzionando come luogo di creazione e di condivisione dei saperi, creando un ambiente digitale e umano capace di mettere in relazione tra loro le donne e le loro aggregazioni/associazioni, formali e informali a livello metropolitano, regionale, nazionale. Vuole proporsi come:

●      un insieme di supporti comunicativi  per abilitare e promuovere lo scambio e la messa in comune di informazioni e servizi e per potenziare il dialogo circolare/reticolare/territoriale;

●      uno strumento multicanale per far conoscere gli obiettivi, i progetti e i valori dell’Associazione Orlando. 

Gli approcci che guidano il progetto sono:

●      gender oriented, nelle tecnologie, nei contenuti, nella semantica

●      open knowledge oriented, per una conoscenza digitale aperta e inclusiva  (dati, contenuti, piattaforme) e per l’empowerment digitale contro il “women in tech” gap  (skills/utilizzi consapevoli/competenze)

I valori-guida di produzione, pubblicazione dei contenuti e progettazione della piattaforma sono:  ascolto dei bisogni, trasparenza, tutela delle privacy, affidabilità, partecipazione, inclusione e lotta alle marginalità, allargamento dei “pubblici” e dell’utenza potenziale on line e dei luoghi fisici di Orlando, scambio, collaborazione, valorizzazione/rafforzamento delle competenze, della consapevolezza in rete,  della creatività, della capacità innovativa e dei saperi - digitali e non - delle donne. L’intento è anche quello di mettere in moto un processo progettuale in continua evoluzione, che viva all’interno e all’esterno dell’associazione, sia influenzato dai cambiamenti sociali e dalla trasformazione digitale in atto in tutti gli ambiti della vita, attraversato da generazioni, contesti sociali, esperienze, soggettività e culture diverse, che sia organicamente correlato ai pianificati “Progetto Programma” e e alla nuova “Agenda Politica delle Donne”. 

 

Essenziale in questo quadro è il potenziamento delle iniziative di informazione e sensibilizzazione sul fenomeno che si accompagna al gender digital divide, il participation gap, ossia lo scarto tra chi conosce ed usa i nuovi media digitali e le risorse della rete in modo proattivo/produttivo e chi invece fa di Internet e delle tecnologie della comunicazione un uso passivo, non critico e consapevole, di prevalente lettura, top down. Tali attività potranno essere svolte in partenariato con le Biblioteche di Bologna e della Città metropolitana e con il progetto regionale Pane e Internet www.paneeinternet.it .

 

Particolare attenzione verrà dedicata alle mutazioni sociali, economiche, culturali – anche dal punto di vista di genere - indotte dalla pervasività del mobile e dalla multicanalità nelle interazioni sociali, e alla sovraesposizione del sè nei social network e nei nuovi media. Il tema della criticità della rappresentazione delle donne in rete, soprattutto quando si parla delle giovanissime, con le conseguenze di strumentalizzazione dei corpi, hate speech e cyber bullismo sarà oggetto di iniziative e attività informative e formative.

Si ritiene inoltre opportuno prendere attivamente parte alla implementazione dell’Agenda digitale metropolitana per influire anche sulle scelte di contenuti, progetti, servizi progettati per la nuova Rete civica metropolitana – nell’ambito del Piano Operativo Metropolitano www.comune.bologna.it/ponmetro/ - , anche in un’ottica di genere. Infatti si ritiene sia fondamentale creare e rendere disponibili spazi di autonomia e di autodeterminazione, all’interno degli ambienti tecnologici etici, collaborativi e inclusivi, al fine dicomprendere come i dispositivi tecnologici e mediali si interfaccino con la quotidianità, e se le soggettività femminili e femministe possano agire in modo differente rispetto alle logiche di appropriazione dei dati e dei profili da parte dei social network e degli attori commerciali/piattaforme globali.

aaaaa