Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Al via il concorso nazionale per audiovisivi del progetto Tratta No!

 
Roma 

Visite : 1439 

 Tratta NO! è un progetto di informazione sociale che promuove un modello innovativo di comunicazione per un approccio corretto sul tema della tratta degli esseri umani.

La tratta è lo spostamento di persone, soprattutto donne e minori, contro la propria volontà, dal luogo di origine ad un altro, col fine di sfruttarne il lavoro o il corpo. La tratta non si nasconde solo nelle strade, ma è presente anche nelle fabbriche e nei campi, dove si manifesta come lavoro forzoso e privo di qualunque diritto. Si trova nelle case, dove le donne addette al lavoro domestico sono sottoposte a vessazioni, ricatti e matrimoni forzati.

Le vittime della tratta sono inoltre sottoposte a pregiudizi, che le etichettano anche quando riescono a liberarsi da questa schiavitù del terzo millennio. E questo ovviamente impedisce l’emancipazione delle vittime e la loro riabilitazione lavorativa e sociale negando ancora una volta i loro diritti umani.

Tratta NO! ha creato un portale ad hoc, www.trattano.it, per informare sul tema. Nel sito sarà possibile trovare le normative sul tema della tratta, storie di vita raccontate direttamente dai protagonisti, le news dal mondo sul tema della tratta ed inoltre le iniziative che il progetto Tratta NO! sta portando avanti. Tratta NO!, tra le iniziative, vede la realizzazione di due cicli di seminari, di cui uno è già stato portato a temine con ottimi risultati, che toccano alcune città simbolo d’Italia Verona, Bari, Reggio Calabria e Milano.

La novità di oggi che Tratta NO! offre è il Concorso Nazionale “AlterVideo”. Un concorso aperto a tutti i giovani talenti che vogliano ideare e realizzare un cortometraggio sul fenomeno della tratta degli esseri umani, con l’obiettivo di comprendere il punto di vista dei ragazzi. I film markers potranno scegliere di raccontare una storia in totale libertà, utilizzando qualunque genere di espressione attraverso il video digitale.

Possono essere, quindi, presentati film di animazione, documentari, interviste, spot di impegno sociale, riprese con videofonini o altro. Il tema “Tratta degli esseri umani” è obbligatorio. La partecipazione al concorso è completamente gratuita e aperta e tutti i giovani residenti in Italia che non abbiano superato il 35esimo anno di età al giorno della data di pubblicazione del presente bando (3 Febbraio 2006).

Il concorso è diviso in due sezioni: una rivolta agli studenti delle scuole medie superiori, degli istituti universitari e accademie, l’altra è dedicata ad artisti, registi, dilettanti e professionisti del settore audiovisivo.

I video dovranno essere presentati obbligatoriamente su supporto DVD entro e non oltre il 20 novembre 2006, compilando la scheda di partecipazione allegata al bando integrale scaricabile dal sito www.trattano.it. Possono essere inviati uno o più cortometraggi aventi una durata massima di 6 minuti, inclusi i titoli di testa e di coda. I vincitori del concorso riceveranno un premio del valore di € 1.500 (millecinquecento euro) e saranno premiati in occasione della festa di Natale 2006 organizzata dalla “Fondazione I Sud del Mondo”.

Per questo è stata organizzata la conferenza stampa nazionale che si è tenuta a Roma oggi in cui sono state presentate le nuove iniziative del progetto Tratta NO!. Il progetto sarà presentato il 6 maggio, a Padova, nell’ambito della manifestazione “Civitas”. Interverranno Carla Olivieri, project Manager Equal Tratta NO!, Carlo Romeo, dirigente Segretariato Sociale Rai, Francesco de Vito, Ordine dei Giornalisti, Isabella Rauti, consigliera Nazionale di Parità, Giuseppe Galati, presidente Fondazione I Sud del Mondo, Rosangela Mastromarino, Concorso Altervideo, Sara Maggi, Carta Media Tratta NO!.

Per informazioni: EXXA Onlus, tel. 330/786960, 080/4672677, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Ufficio Stampa, tel. 393/9872329.
Contatto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  Share

indietro

aaaaa