Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Appuntamenti con autrici e scrittrici al Festivaletteratura

 
Mantova 

Visite : 1076 

 
Si alza il sipario della decima edizione del Festivaletteratura dal 6 al 10 settembre.

Folta la presenza femminile al Festival. Tra le altre:

Mercoledì 6 Settembre 2006

ore 17:00
Mariella Mehr con Anna Ruchat
Euro 4.00
Nella poesia delle Notizie dall’esilio la luce è una forza che contrasta la visione interiore, una furia che acceca l’occhio rivolto all’eternità tracciando una «pista» che incide sotto la pelle e scuce fino al midollo il buio salvifico dell’esiliata. Attraverso il dialogo e la lettura dei testi Mariella Mehr e Anna Ruchat, sua traduttrice, circoscriveranno il non luogo di un linguaggio espressionista fino allo spasimo.

ore 17:00
Chiostro di Santa Paola
Luce Irigaray con Federica Giardini
Euro 4.00
Allieva di Lacan, filosofa e psicanalista, dalla pubblicazione di Speculum - testo di riferimento per il pensiero della differenza sessuale - Luce Irigaray ha sviluppato un coerente percorso di ricerca che parte dalla critica della cultura basata e gestita da un unico soggetto - sedicente neutro, ma in realtà maschile - per giungere all’individuazione delle condizioni per una cultura e una convivenza tra soggetti differenti (In tutto il mondo siamo a due. Chiavi per una convivenza universale ). La incontra Federica Giardini, docente di Filosofia Politica all’Università di Roma Tre.


Giovedì 7 Settembre 2006

ore 10:45
Palazzo San Sebastiano
Monica Farnetti, Julia Kristeva
SCRIVERE LA VITA DI DONNE DI GENIO
Euro 4.00
Esponente di spicco della corrente strutturalista francese, linguista, psicanalista, Julia Kristeva ha scritto di tre donne che hanno segnato il loro tempo «per quello che chiamo il loro ‘genio’, cioè una singolarità stravagante che ha permesso loro di portare delle visioni diverse, delle pratiche diverse, dei progetti diversi, in tre campi che mi sembrano essenziali nel Ventesimo secolo: la filosofia politica, per Hannah Arendt, la psicanalisi per Melanie Klein, e per Colette la scrittura.» La incontra Monica Farnetti, docente di Letteratura Italiana all’Università di Sassari.

ore 16:00
Palazzo San Sebastiano
Barbara Duden con Maria Luisa Boccia
Euro 4.00
La sociologa Barbara Duden, collaboratrice di Ivan Illich negli ultimi anni della sua vita, è una delle più originali e acute storiche delle donne e del loro corpo. Le sue ricerche più recenti offrono un approccio storico-critico a temi oggi ampiamente dibattuti come quelli legati alla bioetica, evidenziando come, con la progressiva medicalizzazione della gravidanza, si sia passati da un’idea affettiva e intima della nascita a un’immagine scientifica e “pubblica”. Dialoga con lei Maria Luisa Boccia, docente di Filosofia Politica all’Università di Siena.

ore 17:15
Salone Mantegnesco - Università
Monika Bulaj
PASSIONE E POSSESSIONE
Euro 4.00
Le genti di Dio, le frontiere immateriali delle fedi sono al centro dello sguardo di Monika Bulaj, fotografa e filmaker di origine polacca, che da anni ha intrapreso un viaggio nelle profondità antropologiche del sacro. Nelle sue fotografie (come quelle che verranno proiettate nel corso dell’incontro) vediamo folle impazzite all’assalto dell’acqua benedetta, pellegrini in viaggio, feste della fertilità cui accorrono islamici e cristiani. Una fede di corpi, viscerale, lontana dai pensieri unici e dai fondamentalismi.

ore 18:45
Palazzo San Sebastiano
Nadia Fusini, Liliana Rampello SCRITTURA DELLA VITA COME AVVENTURA DELL’ANIMA
Euro 4.00
«Solo l’autobiografia è letteratura, i romanzi sono la scorza e alla fine si arriva al nocciolo: o io o tu.» (Virginia Woolf). L’anima va cercata nei libri, sembra dire ai suoi lettori Nadia Fusini, autrice di appassionate e minuziose biografie e romanzi (Possiedo la mia anima è l’ultimo suo libro). Dialoga con lei Liliana Rampello, a sua volta autrice di una monografia dedicata a Virginia Woolf.

ore 19:15
Chiostro di San Barnaba
Elia Malago’, Marcia Théophilo
AMAZZONIA RESPIRO DEL MONDO
Euro 4.00
«Il dizionario è considerato comunemente quello delle parole, ma è pur sempre limitato nel numero. Quello della foresta mi sembra illimitato, infinito, dove ci sono parole nuove.» Marcia Theóphilo, poetessa brasiliana, è stata più volte candidata al Nobel per la Letteratura. Dal suo legame straordinario con l’Amazzonia - nato con i racconti dei grandi miti della foresta appresi dalla nonna paterna e rafforzato dai successivi studi antropologici sugli indios - scaturisce la forza profonda della sua poesia e il suo impegno ambientalista. La incontra Elia Malagò.

ore 22:30
Piazza Virgiliana
Blurandevù
Dacia Maraini
BLURANDEVÙ
Dacia Maraini è senz’altro una delle protagoniste della letteratura italiana contemporanea. La sua produzione spazia dalla poesia al teatro, dalla saggistica alla narrativa. Il suo ultimo romanzo è Colomba (2004). Il confronto con i ragazzi di Blurandevù si propone come un dialogo tra generazioni sulla passione per la letteratura.


Domenica 10 Settembre 2006

ore 14:15
Chiostro di Santa Paola
Maria Nowak
LA RIVOLUZIONE DEL MICROCREDITO
Euro 4.00
«Bisogna concedere fiducia (…) perché tutti possano prendere parte attiva al sistema di mercato. Invece, in Europa soprattutto, ci si ostina a pensare solo in base al profitto e per proteggere i meno abbienti si met-tono in atto politiche assistenziali che li riducono a meri soggetti passi-vi.» Attraverso l’ADIE (Associazione per il diritto all’iniziativa economica), Maria Nowak, autrice di Non si presta solo ai ricchi, ha riproposto con successo in Francia i principi della microfinanza sperimentati in Asia dalla Grameen Bank di Muhammad Yunus. L’economista viene intervi-stata dagli operatori dell’Associazione Micro.Bo.


E' possibile scaricare il programma completo (PDF) oppure consultare il programma on line.

Per informazioni e prenotazioni biglietti:
www.festivaletteratura.it/2006/biglietti.php.

  Share

indietro

aaaaa