Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Terre Promesse: migrazioni e appartenenze

 
Bologna 

Visite : 163 

 

Terre Promesse: migrazioni e appartenenze

Terre promesse: migrazioni e appartenenze è il titolo scelto per la terza edizione del Festival organizzato dalla Rete Specialmente in Biblioteca.

Il Festival quest’anno tratta di migrazioni e l’incontro fra culture diverse. Il tema, complesso e di grande attualità, viene declinato in un ciclo di eventi pubblici organizzati secondo tagli differenti che includono l’attualità, la storia, la musica, il teatro, l’educazione, l’identità di genere.

Attorno a questo filo conduttore la Rete delle biblioteche specializzate mette a disposizione l’insieme delle proprie competenze, offrendo occasioni di approfondimento culturale che introducano nuovi elementi di conoscenza, con lo scopo di favorire maggiore consapevolezza sul tema e sulle sue numerose implicazioni oggi in primo piano nel dibattito pubblico.

PROGRAMMA


  • sabato 9 febbraio
    convegno – ore 10-13 Cappella Farnese, Piazza Maggiore, 6
    laboratori – ore 14,30-17 Fondazione Gualandi, Via Nosadella 71 e Istituto Cavazza, Via Castiglione.
    Il giardino segreto
    Convegno e i libri accessibili nazionale sulla lettura per tutti

    Una riflessione rivolta in particolare a insegnanti, educatori, bibliotecari sul tema del libro come strumento di educazione e di cultura.
    Intervengono: Eraldo Affinati, Marco Muscogiuri, Elena Corniglia, Elvira Zaccagnino, Elisabetta Cremaschi
    Conduce Roberto Parmeggiani
    Iscrizione www.goo.gl/forms/bMCqKjeuqc9vlc6D3

  • domenica 10 febbraio ore 20:30 | proiezione
    Cinema Lumière, Via Azzo Gardino 65
    Pixote – La legge del più debole di Héctor Babenco, 128 minutes, 1981
    Film in lingua originale con sottotitoli italiani – biglietto 4 €

  • lunedì 11 febbraio ore 17 | convegno
    Istituto Storico Parri, Via Sant’Isaia 18
    Italiani nel mondo. Storia esodo di dell’emigrazione massa, nel mondo colonialismo italiana e nuove mobilità
    I diversi aspetti del fenomeno delle migrazioni nella storia recente del nostro paese: l’Italia nazione di emigranti ma anche potenza coloniale in alcuni dei paesi dai quali provengono o per i quali transitano i migranti di oggi
    Intervengono: Gian Luigi Molinari, Michele Colucci, Gian Luca Gabrielli, Gianni Dore.
    Introduce e coordina Luca Alessandrini

  • mercoledì 13 febbraio ore 9-13.30/15-20 | convegno e mostra
    Aula Magna Dipartimento Scienze dell’Educazione, Via Filippo Re, 6
    Infanzia migrante: capire, narrare, accogliere
    L’evento propone una riflessione sul tema dell’infanzia nei processi migratori. A corollario del convegno mostra fotografica di Y. Behrakis (Premio Pulitzer 2015) dal titolo “Paths of Hope and Despair”.
    Intervengono: Massimiliano Fiorucci, Luca Attanasio, Clede Maria Garavini, Moni Ovadia (intervento video), Franco Lorenzoni, Alessia Di Eugenio, Letizia Pasinelli, Lucia Gadolini, Elena Zizioli, Giovanni Mengoli, Irene Olavide
    Accesso libero fino ad esaurimento dei posti.
    Iscrizione obbligatoria al link: www.eventi.unibo.it/infanziamigrante

  • giovedì 14 febbraio ore 17:30 | incontro
    Biblioteca Amilcar Cabral, Via San Mamolo 24
    Se l’America siamo noi. Migranti: i numeri, le risorse, l’accoglienza
    Un incontro per riportare la verità e la conoscenza al centro del discorso sull’immigrazione straniera in Europa e Italia, attraverso il ricorso a numeri e dati di un fenomeno su cui l’informazione è sempre troppo carente.
    Interventi: Gustavo Gozzi e Roberto Impicciatore. Coordina: Rossella Vigneri

  • venerdì 15 febbraio ore 18 | seminario
    Centro di Documentazione Flavia Madaschi – Cassero LGBT center, via Don Minzoni, 18
    Invisibili: migrazioni, orientamento sessuale, identità di genere
    In molti paesi del mondo le persone omosessuali e transessuali sono discriminate, torturate o addirittura punite fino alla pena di morte. Migrare può rappresentare dunque l’unica possibilità per vivere la propria identità di genere e il proprio orientamento sessuale. Una realtà drammatica che purtroppo non trova facilmente spazio nel dibattito internazionale sulle migrazioni, a causa di sessismo, omofobia e transfobia presenti nella stessa società occidentale. Nel nostro paese sono ormai centinaia le donne e gli uomini, lesbiche, gay, bisessuali e transgender che, prive della rete di supporto delle loro comunità nazionali, ogni anno si rivolgono alle associazioni per ottenere assistenza nel difficile percorso di richiesta di asilo e protezione internazionale. L’incontro sarà occasione  per declinare e rielaborare il tema articolandone la complessità in anche attraverso l’ascolto delle storie e le testimonianze dirette di persone migranti LGBTI.
    Intervengono: Dany Carnassale (Università di Padova), Giulia De Rocco (Sportello Migranti LGBT Arcigay Verona), Valentina Coletta (MIT Bologna), Lyas Laamari (Il Grande Colibrì), Jasmine Joelle Tsimi Abega (MigraBo LGBT Bologna).

  • lunedì 18 febbraio ore 20,30 | spettacolo
    Teatro Arena del Sole,  via Indipendenza, 44
    Terre promesse. Letture viandanti
    con Donatella Allegro, Enzo Curcurù, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Diana Manea, Jacopo Trebbi, al flauto Dario Caradente
    Una serata per ridare vita a storie nostre di emigrazione, da troppi anni sepolte in un passato all’apparenza lontano. Ma a narrarlo di nuovo, quel tempo di ieri e quei migranti, nei desideri e nelle alterne fortune, tanto somigliano agli uomini e ai fatti di oggi.

  • mercoledì 20 febbraio ore 14 – 17 | proiezioni per le scuole
    Biblioteca dell’Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna, Viale Aldo Moro 32
    I migranti di seconda generazione
    Proiezione dei documentari vincitori del premio Migrarti 2018, in un confronto partecipato tra gli autori e gli studenti del progetto “Documentario a scuola”, in collaborazione con Associazione Documentaristi Emilia-Romagna. Gli autori introducono i documentari e ne discutono con gli studenti.
    Interviene: Insaf Dimassi dell’Associazione “Italiani senza cittadinanza”

  • giovedì 21 febbraio ore 15 – 18 | seminario
    Aula Magna del Dipartimento di Psicologia, Viale Berti Pichat 5
    Ogni lingua vale. Pratiche e valorizzazioni della diversità linguistica
    In occasione della giornata mondiale della lingua madre, istituita dall’UNESCO nel 1999 che si celebra il 21 febbraio, il seminario mette in risalto la ricchezza del plurilinguismo intrecciando dati di ricerca e narrazioni in più lingue di uno scrittore e una musicista.
    Intervengono: Bruna Zani, Gabriella Ghermandi, Fernanda Minuz, Paola Bonifacci, Mirca Ognisanti, Graziella Giovannini, Tahar Lamri.

  • venerdì 22 febbraio ore 18:30 | concerto
    Museo Internazionale e Biblioteca della Musica, Strada Maggiore, 34
    Sulla via della seta: musiche migranti tra oriente ed occidente
    La musica è linguaggio del possibile dove l’incontro con l’altro arricchisce, trasforma, innova.Questo il punto di partenza di Sulla via della seta, il nuovo progetto di Pejman Tadayon, uno dei più importanti esponenti di musica persiana e sufi in Italia. Al centro del programma un ricco ed inconsueto repertorio che racconta l’incontro e le relazioni tra popoli e viaggiatori attraverso le vie della seta e della storia, indagando le radici comuni e i legami sorprendenti tra la tradizione musicale occidentale e orientale e tra musica colta e popolare: dai canti sufi, persiani e arabi dell’età classica alla musica mediterranea, dai canti della tradizione medievale dei pellegrinaggi europei a quella sefardita ed arabo-andalusa.
    Ingresso gratuito, prenotazioni on line su www.museibologna.it/musica fino a esaurimento posti

  • dal 9 al 22 febbraio mostra diffusa nelle diverse sedi
    Profughi, un album
    Immagini e brevi biografie, da Albert Einstein a Freddy Mercury. Le storie di 100 profughi celebri che hanno lasciato i loro paesi per sfuggire a guerre e persecuzioni, per salvarsi e avere un futuro. Una riflessione per contrastare la retorica della xenofobia, dell’odio e della disinformazione. A cura di Stefano Casi.


    • Specialmente in Biblioteca è una rete di biblioteche specializzate di Bologna, nata tre anni fa con l’intenzione di lavorare insieme ed elaborare azioni comuni di promozione e comunicazione. Specializzate in diversi ambiti disciplinari e su diverse tematiche, le biblioteche collaborano per far conoscere le proprie attività e le proprie risorse, aprirsi anche ad un pubblico non specialistico e promuovere la divulgazione scientifica.
      Le biblioteche
      Biblioteca “Silvana Contento” – Dipartimento di Psicologia
      Centro Documentazione Handicap
      Biblioteca della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna
      Centro di Documentazione per l’Integrazione
      C.D.I. Valsamoggia Biblioteca dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
      Emilia Romagna Teatro Fondazione
      Biblioteca Amilcar Cabral Istituzione Biblioteche Comune di Bologna
      Biblioteca G.F Minguzzi – C. Gentili
      Centro di Documentazione “Flavia Madaschi” – Cassero LGBT Center
      Biblioteca “Mario Gattullo” – Dipartimento di Scienze dell’Educazione Biblioteca della Facoltà teologica dell’Emilia-Romagna
      Biblioteca del Museo Ebraico di Bologna
      Biblioteca Italiana delle Donne / Centro delle Donne di Bologna
      Biblioteca Renzo Renzi – Cineteca di Bologna
      Biblioteca Istituto storico Parri
      Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna
      Centro Documentazione e Intercultura RiESco – Comune di Bologna


      Con il contributo di
      Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna - Open Group

      Con il patrocinio di
      Regione Emilia Romagna – Assemblea Legislativa
      Città Metropolitana di Bologna
      Comune di Bologna
      Università degli Studi di Bologna – SBA Sistema Bibliotecario d’Ateneo

      Fa parte di Patto di Bologna per la Lettura

      Tutto il programma su www.specialmenteinbiblioteca.wordpress.com




       






       

  Share

indietro

aaaaa