Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Ri/produzione della nazione o sciopero riproduttivo? Tra corpi di donne, calo delle nascite e nuove tecnologie

 
Bologna 

Visite : 451 

  Ri/produzione della nazione o sciopero riproduttivo?
Tra corpi di donne, calo delle nascite e nuove tecnologie


Seminario con la Prof.ssa Anna Smajdor

Lunedì 2 ottobre 2017 ore 17.00

Centro delle Donne
Via del Piombo, 5 - Bologna

Gli Stati nazione hanno bisogno di cittadini. Senza la produzione di nuovi membri della società, le economie e le nazioni crollano. Molti Stati stanno cominciando a capire che hanno un problema. Le donne non si riproducono abbastanza per mantenere i livelli di popolazione. Scelgono sempre più tardi e sempre meno di riprodursi. In alcuni casi, gli Stati-nazione si appellano alle donne per orientarle alla scelta della maternità. Ciò solleva una serie di importanti questioni etiche. In che modo gli Stati influenzano e controllano le scelte riproduttive? Le nuove tecnologie possono aiutare ad allentare la tensione tra i diritti delle donne e gli interessi degli Stati?

In cosa consistono gli interessi degli Stati-nazione? Gli Stati sono in grado di tutelare il diritto alla salute e all’autodeterminazione delle donne? L’obiettivo del seminario è duplice: da un lato si vuole mostrare come gravidanza e parto siano stati sistematicamente sottovalutati e come, quando prevale l’interesse alla riproduzione dello Stato, i diritti delle donne vengano meno; dall’altro si vogliono indagare le alternative possibili, sia sociali sia tecnologiche, per garantire i nostri diritti. Si parlerà per questo di gestazione per altre/i, crio-conservazione degli ovuli ed ectogenesi. Ci si chiederà se, al tempo delle biotecnologie, le donne, come soggettività autonome e consapevoli, possano svolgere lavori rischiosi ma socialmente preziosi. Infine, si prenderà in considerazione la possibilità di lavorare per la diffusione dello “sciopero riproduttivo”, utile strumento per riportare al livello più esplicito il conflitto tra i nostri diritti e gli interessi dei governi.

Anna Smajdor è Associate Professor di Practical Philosophy all’Università di Oslo. È stata Lecturer in Etica alla Norwich Medical School, Università di East Anglia. I suoi interessi di ricerca spaziano in diversi ambiti della bioetica. Ha lavorato molto su etica e nuove tecnologie riproduttive, qui le sue pubblicazioni:
www.annasmajdor.me.uk/publications/

  Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

indietro