Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Al via la XIII Edizione del Biografilm Festival :: International Celebration of Lives

 
Bologna 

Visite : 409 

 Biografilm Festival. International Celebration of Lives

Tredicesima edizione - Bologna 9-19 giugno 2017

Programma in collaborazione con Biblioteca delle Donne, Associazione Orlando e Casa delle Donne

AMAZONA, regia di Clare Weiskopf, Colombia, 2016 (80')
  • MARTEDI’ 13 GIUGNO, 19:00, Cinema Lumiere con intervento di Annamaria Tagliavini, Associazione Orlando
  • GIOVEDI’ 15 GIUGNO, 19:00, Cinema Europa
Quando la sorella di Clare è morta sua madre, Val, è scappata. Una doppia lacerazione con cui Clare non è mai venuta a patti. Finché non rimane incinta: è il momento, decide, di andare a cercare sua madre, e di capire. Si inoltra così nella giungla colombiana, e assieme al suo compagno Nicolas raggiunge la casa di Val determinata a ricostruire, con immagini e parole, un percorso di scoperta che finora l’ha esclusa. Cosa cercava Val, da cosa fuggiva? Quale prezzo hanno dovuto pagare Clare e suo fratello Diego? E quale prezzo ha pagato Val? Una giornalista per due volte vincitrice del Simon Bolivar Colombian National Journalism Award ci porta nella più intima delle inchieste, quella sulla vita che passa di madre in figlia, in un flusso di emozioni inarrestabile, nel cuore di una natura incontaminata

VENUS, regia di Lea Glob e Mette Carla Albrecthsen, Denmark 2016 (80')
  • DOMENICA 11 GIUGNO, 17:00, Cinema Lumiere con l’intervento Giulia Sudano, Associazione Orlando
  • LUNEDI’ 19 GIUGNO, 21:30, Cinema Lumiere
Il sesso visto da un divano: quello del casting. L’idea iniziale, infatti, è quella di un film sui desideri, le frustrazioni, i pensieri e le bugie delle donne quando si confrontano con l’universo del sesso. Ma mentre il casting a Copenhagen prosegue, e oltre cento giovani donne raccontano alla telecamera le loro fantasie erotiche, preferenze, avventure, ambivalenze, le due registe si rendono conto che hanno già in mano ciò che cercavano: un intimo racconto collettivo e rivelatore. Il “set” è il divano stesso, trasformato in quello spazio di esplorazione e condivisione che è l’eterno spazio del femminile. Un raro sguardo al linguaggio segreto della sessualità delle donne, tra passione e vergogna, pudore e piacere.

ALL THIS PANIC, regia di Jenny Cage, USA, 2016 (79')
  • VENERDI’ 9 GIUGNO, 17:30, Cinema Lumiere con intervento di Mariachiara Risoldi, pres. Casa delle Donne
  • MARTEDI’ 13 GIUGNO, 18:45, Cinema Arlecchino
Tre anni, sette ragazze, una città, New York, filtrata da tonalità acide e fluo: quelle dell’adolescenza. Perché questo, che è stato definito “il più onesto documentario mai girato sull’adolescenza femminile”, è un film che cattura nella loro forma più autentica il desiderio e la paura di diventare grandi. Seguiamo dall’interno le storie di Lena, Delia, Ginger e delle loro amiche, liceali in bilico fra la voglia di sfuggire a un presente acerbo e il timore di un futuro incerto. La metropoli esige un tributo in termini di disincanto, una crescita rapida che porta a mascherare la propria fragilità dietro strati di mascara e vizi precoci. E poi il rapporto con i genitori, spesso conflittuale, a volte troppo paritario, le amicizie e le feste, i primi amori e l’indipendenza...

WINNIE, regia di Pascale Lamche, France, Netherlands, South Africa, 2017
  • GIOVEDI’ 15 GIUGNO, 16:45, Cinema Lumiere con l’intervento Giulia Sudano, Associazione Orlando
  • DOMENICA 18 GIUGNO, 19:30, Cinema Europa
Winnie Madikizela Mandela, per 38 anni moglie di Nelson Mandela, attivista nel suo partito, combattente per la libertà del popolo sudafricano dall'apartheid. Ma anche incriminata per un omicidio, sospettata di rapimenti, censurata per aver parlato in favore delle torture. Una causa giustifica i mezzi? In questo film complesso, ricco di testimonianze e materiali inediti, La regista Pascale Lamche affronta con coraggio la sfida di dissipare le ombre nella storia di una donna che ha provato, con la sua vita, a rispondere a questa domanda, combattente di una rivolta senza compromessi. E che mentre il marito Nelson è ricordato come un eroe, ha subito l’ostracismo e il disprezzo della sua gente e dei media mondiali.

WOMAN WITH GLORIA STEINEM di Sharmeen Obaid Chinoy, USA, 2016 (25’)
  • SABATO 10 GIUGNO, 15:30, Cinema Lumiere seguito da un Q&A con Gloria Steinem
Ha protestato contro la guerra del Vietnam e difeso l’aborto. Ha intervistato John Lennon e contestato l’apartheid. Ha prodotto film per la tv e riportato in auge Wonder Woman. Ha sconfitto il cancro e sfidato il business della pornografia. È comparsa in The Good Wife e in un video di Jennifer Lopez. Gloria Steinem è uno dei punti di riferimento della cultura statunitense, tra le leader femministe più celebri e attive nel mondo: i suoi articoli per il “New York Magazine” e per “Ms.”, la rivista femminista da lei stessa fondata, hanno fatto la storia. Lei, intanto, continua a fare politica, voce squillante del movimento femminile contro Donald Trump e della lotta alla discriminazione di genere

I AM NOT ALONE ANYWAY di Veronica Santi, Italy, 2017 (75’)
  • MARTEDI’ 13 GIUGNO, 21:30, Cinema Arlecchino - saranno presenti la regista, il produttore Lamberto Mongiorgi, l’artista Torrick Ablack (in arte Toxic) e i protagonisti del film Brenna Alinovi, Renato Barilli, Claudio Marra, Fabiola Naldi, Luigi Ontani, Romeo Castellucci, Gino Gianuzzi e Lucio Angeletti
  • SABATO 17 GIUGNO, 21:00, Cinema Europa - sarà presente il produttore Lamberto Mongiorgi
  • LUNEDI’ 19 GIUGNO, 16:00, Cinema Jolly - sarà presente il produttore Lamberto Mongiorgi
Dietro l’eclettica figura di Francesca Alinovi vi è l’ascesa di una giovane donna di provincia, affascinante e schiva osservatrice del mondo. Nella Bologna degli anni ‘70 trova terreno fertile per sviluppare la propria creatività, nel fervore culturale del neonato DAMS di Eco e Barilli. Come apprezzata curatrice di numerose mostre propone in tutta Italia, e fino alla New York della galleria di Holly Solomon, la propria idea di arte, una commistione fra fotografia, fumetto e graffiti. Decisa a raccontare il rapporto con la realtà degli artisti di periferia, esclusi dall’élite culturale, Francesca rimane vittima a sua volta delle ossessioni di un pittore, nell’inquietante vicenda mediatica divenuta tristemente famosa.

CHIAMATEMI DIVINA. DORIAN GRAY: STORIA DI UN’ATTRICE DIMENTICATA di Luca Guadagnino, Italia, Francia, Brasile, USA, 2017 (130’)
  • DOMENICA 18 GIUGNO, 19:30, Cinema Lumiere - saranno presenti i registi
È il suo coreografo a battezzarla: la diva Dorian Gray. Da i teatri del dopoguerra al successo con la compagnia di rivista del poliedrico Macario, Maria Luisa Mangini approda al cinema con Fellini e Antonioni, a fianco di Walter Chiari, Totò e Alberto Sordi, fino a vincere un Nastro d’Argento per Mogli Pericolose. Ma all’improvviso, un trasferimento in Trentino con il figlio piccolo... Tra testimonianze di colleghi e ammiratori e immagini d’epoca, andiamo alla scoperta di una vita misteriosa

VITA AGLI ARRESTI DI AUNG SAN SUU KYI di Marco Martinelli, Italy, 2017 (96’)
  • SABATO 17 GIUGNO, 20:30, Cinema Arlecchino - saranno presenti il regista, la protagonista Ermanna Montanari, parte del cast e le produttrici Maria Martinelli e Marcella Nonni.
Quindici capitoli, più un epilogo, ricchi di immagini di repertorio e originali ricostruzioni delle tappe più importanti della biografia di Aung San Suu Kyi, che ha dedicato la vita alla lotta per la liberazione della Birmania dai regimi autoritari. Il bellissimo omaggio del Teatro delle Albe al premio Nobel per la pace nel 1991, è un insieme armonico di drammaturgia, regia e recitazione, in cui spicca una straordinaria Ermanna Montanari. L’attrice e scenografa ravennate impersona la leader birmana nei lunghi anni della prigionia. Un film che rifiuta l’epica per abbracciare la Storia, le sue vittime, il suo doloroso farsi e si interroga su come rappresentarne l’intensità.

THE HATE DESTROYER di Vincenzo Caruso, Italy, Germany, 2017 (52’)
  • MARTEDI’ 13 GIUGNO, 19:15, Cinema Lumiere - saranno presenti il regista, la protagonista Irmela Mensah-Schramm e i produttori Alessandro Carroli e Zelia Zbogar
  • MERCOLEDI’ 14 GIUGNO, 19:00, Cinema Europa - saranno presenti il regista, la protagonista Irmela Mensah-Schramm e i produttori Alessandro Carroli e Zelia Zbogar
I neonazisti tedeschi hanno tappezzato Berlino con adesivi che la raffigurano inneggiando alla sua morte. Le sue mostre fotografiche sono ospitate in tutta Europa. Chi è Irmela Mensah-Schramm? Una signora berlinese di sessantacinque anni che una mattina del 1985, andando al lavoro, ha visto su un muro un adesivo razzista, e la sera ha preso le chiavi di casa e lo ha staccato. Da allora continua a cancellare ogni giorno dai muri scritte omofobe e razziste, dopo averle fotografate. È sola, rischia grosso: ma Irmela ha già sconfitto il cancro e un passato difficile, e rifiuta di piegarsi. Questa è la sua storia ed è anche la nostra: quella di un’Europa che si sveglia ogni giorno più violenta, ma in cui la caparbietà semplice e rivoluzionaria di chi si alza in piedi e dichiara il suo “no” può ancora fare la differenza.

ETRE ET DURER di Serena Mignani, Italy, 2017 (73’)
  • DOMENICA 11 GIUGNO, 19:00, Cinema Lumiere - saranno presenti la regista, il protagonista Lorenzo Castiello, il produttore Mario Chemello e alcuni dei maggiori parkouristi europei
  • LUNEDI’ 12 GIUGNO, 19:30, Cinema Europa - saranno presenti la regista, il protagonista Lorenzo Castiello e il produttore Mario Chemello
Capriole, salti, equilibrio, arrampicate nelle giungle di cemento... Questo è il parkour, disciplina nata in Francia agli inizi degli anni ’90, in un certo senso metafora dell’adolescenza: adattarsi all'ambiente circostante, superando gli ostacoli e creando un proprio percorso personale. Ma è una disciplina rischiosa e per la madre di un ragazzino ipercinetico il dilemma è reale: questa passione può aiutare suo figlio, o rischia di ucciderlo? La madre di Lorenzo sceglie di affrontare il problema con un’indagine che la porta alla scoperta della disciplina, a incontrarne i fondatori, a indagarne la filosofia. Il film diventa così un modo per accompagnare Lorenzo, filmandone le imprese, e ci regala in un alternarsi di adrenalina e pensiero una grande riflessione su cosa sia il pericolo, e su cosa significhi superare insieme le paure

L'intero programma di Biografil Festival è disponibile al sito
www.biografilm.it

  Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

indietro