Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.


Proiezione del film :: La bicicletta verde :: di Haifaa al-Mansour

 
Roma 

Visite : 187 

 Storie di donne nell'islam - Proiezione del film

La bicicletta verde di Haifaa al-Mansour

Seguirà un intervento di Liisa Liimatainen, giornalista

Sabato 25 marzo 2017 ore 17.00

Casa Internazionale delle Donne - Centro Congressi
Via della Penitenza, 37 - Roma

"La bicicletta verde" è il primo film saudita a essere diretto da una donna e il primo ad essere stato girato integralmente in Arabia Saudita, in parte in modo clandestino e con l’ausilio di capitali tedeschi. Patrocinato da Amnesty International, ha ottenuto diversi premi internazionali. Wadjda è una ragazzina di Riad che desidera disperatamente una bicicletta verde per battere un suo amichetto in velocità. Di fronte al rifiuto della madre, che teme lo stigma di una società che considera le biciclette un pericolo per la virtù delle ragazze, Wadjda decide di provare a recuperare i soldi da sola. La proiezione sarà seguita da un intervento dalla giornalista finlandese Liisa Liimatainen, autrice del libro "Arabia Saudita. Uno stato contro le donne e i diritti’ (Castevecchi)

Il progetto Storie di donne nell’Islam, avviato in collaborazione con l'Udi (Unione delle donne in Italia) e la Casa internazionale delle donne, nasce dal desiderio di confrontarsi sulle esperienze delle donne nei paesi islamici, condividendo immagini e parole, del presente o del passato prossimo. A tal fine sono stati selezionati film narrativi, documentari, libri e riviste che ben illustrano il vivace protagonismo femminile nei paesi islamici, tra condizionamenti e spinte libertarie. Gli appuntamenti sono anche un’occasione di incontro fra donne di diverse provenienze: le proiezioni e le presentazioni sono infatti arricchite da interventi di registe, studiose, giornaliste e donne dell’associazionismo che raccontano le loro personali esperienze e forniscono chiavi di lettura di realtà complesse ma spesso ridotte a rappresentazioni stereotipate in Occidente.

  Share

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

indietro